Il Giallo di Vietri, giallo come quello dei Limoni

Pubblicato : 26/04/2018 19:25:59
Categorie : i nostri decori , news

Era il 1400 quando l’arte della ceramica si diffuse a Vietri sul Mare. Anche se la produzione è di tanto cambiata nel corso dei secoli, molto è sopravvissuto al tempo. I decori delle ceramiche vietresi hanno oggi la modernità di geometrie semplici o riproducono gli intrecci della natura, sussurrati all’orecchio di padre in figlio e di bottega in bottega. Nelle bucoliche raffigurazioni, il limone è il più riprodotto. Non una varietà qualunque, ma lo Sfusato Amalfitano, che dà luogo all’IGP Limone Costa d'Amalfi, dalla caratteristica forma affusolata, coltivato in terrazzamenti lungo i versanti che scivolano scoscesi molte volte fino al mare. Da sempre i rami pieni di limoni sono utilizzati come decorazione. A Pompei le pareti affrescate con piante di limone della Casa del frutteto, testimoniano che già all’epoca si conosceva questo frutto, la cui diffusione in Italia si deve soprattutto agli arabi. È tra marzo e fine luglio che i giardini della Costiera Amalfitana si punteggiano di un giallo intenso, lo stesso che, studiato sapientemente nei laboratori vietresi, diede vita al celeberrimo e irriproducibile Giallo di Vietri, la cui composizione è ancora oggi tramandata, dando solarità e identità ai bucolici intrecci di limoni che ornano la ceramica vietrese. Avere questi decori nella propria casa ricorderà i sentieri della macchia mediterranea, farà venire la nostalgia del mare cristallino, sarà come avere tutto l’anno il sole dei limoni coltivati nei tradizionali giardini.

Sul nostro sito puoi trovare tanti prodotti correlati che hanno come protagonista il solare limone

Condividi questo contenuto

You must be registered

Clicca qui per registrarti

Aggiungi un commento